Regole del blackjack

Nel gioco del blackjack, ogni giocatore compete solo contro il baco (per esempio la casa da gioco o casinò), non contro gli altri giocatori. Il vostro obiettivo in quanto giocatore è quello di tirare nuove carte fino a raggiungere 21, oppure di approssimarsi il più possibile senza mai eccedere 21. Se le vostre prime due carte totalizzano 21, avete un blackjack. Se il banco si avvicina più di voi al 21 senza superarlo allora vince.

Prima che ogni carta sia distribuita, il giocatore deve puntare. Ciò avviene piazzando la puntata nel riquadro apposito disegnato sul tavolo in corrispondenza della propria posizione. Il croupier allora distribuisce due carte a ciascuno dei giocatori, e due carte a sé stesso (una delle carte del banco sarà messa a faccia scoperta mentre l’altra sarà piazzata a faccia coperta). Le figure (re, regine e fanti) valgono 10, gli assi possono valere 1 o 11 (sarà il giocatore a scegliere il valoro che più gli conviene) e tutte le altre carte valgono il loro valore nominale.

Segue una spiegazione di alcuni termini comuni, per una spiegazione più dettagliata su qualche argomento date un’occhiata alla nostra pagina di consigli per il blackjack:

Blackjack – Se le prime due carte del giocatore sono un asso e un 10 o una figura, questi vince. Tuttavia, se anche il banco ha un blackjack, c’è il pareggio, e voi riceverete indietro la vostra puntata. Secondo le regole più comuni del blackjack, un blackjack vincente è normalmente pagato al giocatore 3 a 2.

Tirare o Rimanere – Tirare significa prendere un’altra carta (il giocatore avvisa sfregando il tavolo con le carte o con qualsiasi altro movimento analogo delle mani). Rimanere significa che mon si vogliono ulteriori carte (il giocatore avvisa piazzando le carte al di sotto della puntata o muovendo le mani in senso orizzontale. Se il giocatore tira e sballa (cioè supera 21), lascia le carte scoperte e perde immediatamente la posta.

Raddoppio – Il giocatore può raddoppiare la propria puntata originaria e prendere ancora una carta per migliorare la propria mano. Questo si fa normalmente quando si ha un 11 o un 10, dato che con buone probabilità la prossima carta ci potrebbe portare a 20 o a 21. Mettete sempre in conto la carta scoperta del banco, se questi mostra una carta che sballaallora è una buona idea raddoppiare anche nel caso in cui il vostro punteggio sia solamente un 9.

Suddivisione di coppie – Se le prime due carte del giocatore sono una coppia, questi può suddividerle in due mani separate, puntate lo stesso importo su ognuna e giocate come fossero due mani separate. Gli assi possono ricevere solo una carta addizionale. Dopo la suddivisione Asso+10 talvolta è conteggiato come un 21 e non come un blackjack, cioè potreste non essere pagati 3 a 2.

Assicurazione – Se la carta scoperta del banco è un asso, il giocatore può prendere l’assicurazione, una scommessa che non supera la metà della posta originarie. Se il banco prende un 10 o una figura, il giocatore vince 2 a 1. Ogni altra carta significa che il banco vince. Regola semplice: non prendete mai l’assicurazione. Potrebbe essere interpretato come un gesto di cattiva fede e raramente è una mossa intelligente.

Resa – Dove è consentita, il giocatore può ritirarsi perdendo la metà della sua puntata originale. Di solito è una mossa sciocca, non molto virile.

Se avete guadagnato qualcosa attraverso il nostro gioco preferito grazie a queste pagine di regole sul blackjack, fatecelo sapere, e consentite che lo sappiano anche i vostri amici! Più persone riusciamo ad aiutare a vincere di più e perdere di meno è meglio!